menu
chiudi
Milano Training Club

IRON CORE

DEFINIZIONE

 

Si tratta di un'attività cardio fitness ad alto impatto metabolico. 

Un allenamento che sfida la resistenza muscolare ed aerobica favorendo un aumento dei livelli di resistenza all'affaticamento sistemico (stamina) velocizzando lo smaltimento del lattato ematico. 

 

Il protagonista principale è senza dubbio il Landmine, un particolare snodo meccanico composto da due parti, il sistema di aggancio e l'ancoraggio; il primo accoglie il bilanciere all'interno di un cilindro in acciaio, il secondo invece si trova a terra e vincola il bilanciere al suolo. Questi componenti permettono di svolgere una gamma quasi infinita di esercizi su tutti i piani di movimento favorendo lo sviluppo di specifiche abilità motorie quali coordinazione, controllo del movimento, allineamento e stabilità.

 

Durante questo tipo di allenamento si verifica un'attivazione importante dei principali distretti muscolari con particolare focus sul corsetto addominale che concorre a stabilizzare ogni tipo di movimento eseguito (muscolatura addominale profonda e superficiale, glutei, erettori spinali, quadrato dei lombi, gran dorsale). Questa attività permette inolte di rafforzare il sistema cardio - polmonare garantendo una miglior efficienza prestazionale di tutto il sistema cardio - vascolare favorendo, tra gli altri benefici, il calo ponderale. 

 

Grazie alla sua particolare confomazione, l'utilizzo di questo attrezzo è adatto a preservare la salute articolare anche durante lo svolgimento di movimenti complessi come spinte sopra il capo ed esercizi multiplanari (torsioni e rotazioni).

 

CONSUMO ENERGETICO

 

Durante l'attività di IRON CORE si sollecitano masse muscolari importanti ed il consumo energetico è stimato tra le 300 e le 500 Kcal/ora.

 

 

BENEFICI

  • Notevole sviluppo di abilità motorie specifiche a fronte di una miglior attivazione intramuscolare ed intermuscolare.
  • Tonificazione muscolare generale: tutti i distretti muscolari sono solleciati durante l'attività, gambe, braccia, torchio addominale, torace, dorso.
  • Incremento del matabolismo basale: quando il glucosio disponibile è esaurito (generalmente dopo circa 30 minuti di attività fisica), per fornire l'energia necessaria allo sforzo l'organismo attinge alle riserve adipose (grasso).
  • Attività a basso impatto articolare, adatta al recupero funzionale post-operatorio o post-tramatico ed a chi presenta limitazioni all'articolazioni scopolo-toracica. 
  • Aumento dei livelli di resistenza all'affaticamento muscolare velocizzando lo smaltimento del lattato ematico.

ATTEZZATURA 

Il principale attezzo utilizzato durante questo allenamento è il LANDMINE; vengono inoltre inseriti esercizi dinamici a corpo libero. 

 

 

 

 

Instagram Facebook YouTube